La nascita di un bambino è un momento speciale, che richiede tutte le nostre attenzioni. Quando si ha a che fare con una creatura così piccola e vulnerabile, è pressoché d'obbligo mantenere l'ambiente domestico il più igienico e sicuro possibile.

L'arrivo di un bebè, però, comporta anche un sacco di nuovi impegni e trovare il tempo per pulire casa può sembrare una missione impossibile.

Ecco, quindi, alcuni consigli per le nuove mamme, che permetteranno loro di avere una casa immacolata in poco tempo.

Pianificare, per una migliore organizzazione

Pianificare in anticipo le faccende domestiche significa renderle più efficienti. Perché, quindi, non prendersi un momento per stilare un calendario di pulizie settimanali, suddividendo le cose da fare giorno per giorno?

Dovremo poi essere pronte a impegnarci e a rispettare il nostro piano di lavoro, senza tuttavia farci cogliere dal panico se restiamo un po' indietro. Soprattutto se il tempo destinato alle pulizie lo abbiamo trascorso con nostro figlio.

Tutto per la pulizia, sempre a portata di mano

Conosciamo in anticipo le zone della casa più critiche, quelle dove più facilmente si accumula lo sporco e che necessitano spesso di una veloce ripassata. Tenere i prodotti per la pulizia nelle immediate vicinanze significa essere sempre pronti ad affrontare le macchie sul nascere, anche quando abbiamo i minuti contati.

Ad esempio, lasciare una confezione di Napisan Spray Igienizzante Superfici vicino alla zona del cambio pannolino o vicino all’area giochi ma lontano dalla portata dei bambini, può rivelarsi una soluzione estremamente pratica.

Basta spruzzare direttamente sulla superficie interessata, passare un panno pulito, e ogni oggetto a contatto con il bambino sarà sicuro per la sua salute, lontano da germi potenzialmente dannosi.

Lavoro di squadra, per il successo di tutta la famiglia

Delegare i compiti di casa non è un segno di debolezza. Con l'arrivo del piccolo, la mole di incombenze quotidiane sale a dismisura e, per renderle più gestibili, occorre condividere il loro peso con il partner.

Dividiamoci equamente i compiti e assicuriamoci di riprendere fiato, almeno in alcuni momenti della giornata.

Partecipazione, anche dei più piccoli

Se il bambino ha bisogno di star vicino alla mamma per sentirsi a proprio agio, perché non coinvolgerlo nelle faccende di casa? Se le attività lo consentono, è possibile portare il piccolo con sé, trasportandolo nell'apposito marsupio.

Così, mentre termineremo le faccende di casa senza alcuna interruzione, il bimbo si sentirà protetto e potrà serenamente gustare il suo biberon o sonnecchiare in nostra compagnia.