Proteggerlo Mentre Scopre Il Mondo

Luglio: il caldo insopportabile vi impone di areare la casa più che in inverno. Tenere sotto controllo la qualità dell’aria, e i germi aerotrasportati, vi aiuterà a mantenere fresco e sano l’ambiente domestico, mentre l’uso corretto del condizionatore saprà dare refrigerio a voi e ai vostri piccoli quando l’aria calda proveniente dall’esterno non è in grado di contrastare l’arsura estiva.

MIGLIORARE LA QUALITÀ DELL’ARIA

Quando fa caldo, tendiamo ad aprire le finestre nel tentativo di rinfrescare l’interno della casa. Oltre all’aria, però, c’è il rischio che entrino anche polveri, germi e odori spiacevoli. Niente panico: per migliorare la qualità dell'aria interna in casa vostra, basta che prendiate dei semplici provvedimenti.

  • Utilizzate aspirapolveri con il filtro dell’aria HEPA: così tratterrete tutti gli acari.
  • Preferite mobili naturali: alcuni arredamenti contengono colle e finiture piene di sostanze chimiche che possono essere rilasciate nell’aria, specialmente quando fa molto caldo, e risultare nocive soprattutto per la salute dei più piccoli. I materiali naturali vi risparmiano l’esposizione a tale rischio.
  • Igienizzate le superfici: per rimuovere polvere e germi aerotrasportati.
  • Eliminate gli odori aerotrasportati con uno spray sterilizzante.
  • Installate un depuratore d’aria: per facilitare il continuo ricambio. Assicuratevi di controllare periodicamente i filtri.
  • Arricchite il vostro ambiente domestico con piante verdi disinquinanti: ficus, edera e aloe vera, tra le più efficaci, sono capaci di rigenerare l’aria.

Imgb Proteggerlo Mentre Scopre Mondo

BAMBINI E ARIA CONDIZIONATA

Condizionatore sì o condizionatore no? Ecco il dilemma per delle mamme come voi, alle prese con le prime calure estive dei piccolini. Sappiate, allora, che l’utilizzo di ventilatori o di aria condizionata non è sconsigliato per la salute del bambino, anzi, è un ottimo strumento per dare frescura e sollievo dal gran caldo, soprattutto per i bambini piccoli che ancora non godono di un perfetto meccanismo di autoregolazione della temperatura corporea e possono andare incontro più facilmente a colpi di calore e sudorazione eccessiva. Purché, ovviamente, ne facciate un uso moderato e prudente. Per evitare faringiti fuori stagione, febbri e raffreddori nei bambini, seguite i nostri consigli!

  • Evitate repentini e violenti sbalzi di temperatura.
  • Evitate il contatto diretto con una forte sorgente di aria: specialmente se il bambino è accaldato e sudato.
  • Regolate il tasso di umidità: una condizione climatica che preveda bassa umidità e non eccessivo calore è l’ideale per la stanza del vostro bambino. Quando fa molto caldo, spesso è sufficiente deumidificare l'ambiente per dare al piccolo un rapido sollievo.