Igiene della persona in viaggio

Allora donne, siete pronte a partire? Una vacanza è quello che ci vuole per staccare dalla routine, divertirsi e rilassarsi. Per essere completamente tranquille, però, forse è meglio accertarsi delle condizioni igieniche dei luoghi in cui vi state recando e di quelli dedicati a piccole soste. Ecco per voi qualche indicazione.

MITI DA SFATARE

 

  • In bagno: se dovete andare alla toilette durante il tragitto, probabilmente l’ultima cosa di cui vi dovete preoccupare è la tazza del gabinetto, poiché è il sanitario che viene lavato più spesso. Insospettabilmente, germi e batteri si trovano di più sulle maniglie delle porte, negli interruttori degli asciugamani elettrici e nel lavandino: sono puliti più raramente e l’ultimo in particolare favorisce il formarsi dei germi a causa dell’umidità stagnante.
  •  
  • In aereo: a meno che non abbiate la sfortuna di sedere vicino a una persona raffreddata o influenzata, non preoccupatevi inutilmente dei germi in cabina: gli aerei sono sottoposti a frequenti e rigidi controlli igienici.
  •  
  • In albergo: potete stare tranquilli sulle lenzuola, data la frequenza con cui vengono cambiate. Rivolgete piuttosto l’attenzione al copriletto, che non si cambia così spesso. Gli oggetti dove lo sporco si annida più facilmente sono invece il telecomando, la lampada del comodino, gli interruttori della luce e il telefono. Se non sapete rinunciare all’igiene ovunque andiate e portate con voi Napisan Extra Protection detergente superfici, sarà sufficiente qualche spruzzata per rimediare. Moquette e tappetini: alcuni alberghi hanno ancora la moquette nelle stanze. Se il vostro rientra in questa categoria, per garantirvi una maggiore protezione dallo sporco sarà sufficiente non aprire le valigie sul pavimento e indossare pantofole o ciabatte per muoversi nella stanza. Stesso discorso per i tappetini del bagno: se possibile, evitate di camminarci a piedi nudi.

 

A DESTINAZIONE

 

  • Alloggio: degli alberghi abbiamo già parlato. Se invece siete ospiti di amici o avete affittato una casa per le vostre vacanze, per il bucato potete ricorrere a tutte le misure che già adottate abitualmente. Che sia il disinfettante in polvere da aggiungere al detersivo, o le pratiche tabs ideali per essere messe in valigia, o ancora il detersivo liquido, la linea Napisan Extra Protection sarà un ottimo alleato contro germi e batteri.
  •  
  • Bevande: dipende da dove andate in vacanza, ma se si tratta di luoghi esotici o con una scarsa igiene ambientale, sarebbe meglio evitare di bere acqua sfusa o del rubinetto e bevande ghiacciate o diluite con acqua. Optate per bottigliette e bibite in lattina.
  •  
  • Dolci: stesso di scorso per cibi preparati con uova e per i gelati, a meno che non siano confezionati.
  •  
  • Frutta e verdura: meglio cotta che cruda, ma se non sapete rinunciare a un pinzimonio, cercate di verificare che le verdure siano sciacquate con acqua e cloro, o provvedete voi stesse a farlo.
  •  

Ecco dunque terminato il nostro piccolo vademecum per una vacanza a prova di microbi. Sta a voi decidere se seguire tutto pedissequamente, o cogliere qualche spunto da integrare con il vostro buonsenso. Ora non vi resta che rilassarvi e divertirvi.   Buone vacanze! Imgb Igiene Viaggia