Batteri a scuola - Ecco dove si deposiztano: le aree più critiche

Rispetto agli adulti, i bambini in età scolare hanno maggiori probabilità di ammalarsi. D'altra parte, le scuole rappresentano un habitat ideale per virus e batteri, e malattie comuni come il raffreddore e l'influenza tendono a diffondersi rapidamente tra gli alunni, spesso a stretto contatto l'uno con l'altro. Di seguito, diamo un'occhiata alle cinque aree più critiche, quelle in cui i batteri a scuola tendono spesso ad annidarsi.

1. La porta del bagno

Molti di noi sono portati a pensare, erroneamente, che siano le toilette i luoghi più ricchi di batteri a scuola. In realtà, i servizi igienici scolastici vengono puliti regolarmente. Il discorso è diverso, però, per quanto riguarda la porta del bagno: non tutti i bambini si lavano le mani dopo essere stati in bagno, ma tutti, per uscire, sono costretti a toccare la porta.

2. Vassoi e cestini porta pranzo

I vassoi della mensa sono perennemente a contatto con le mani e col cibo, permettendo a batteri e agenti patogeni di riprodursi rapidamente. La situazione si complica, poi, se i portavivande non vengono correttamente svuotati dagli avanzi al termine del pasto.

3. Banchi

I bambini trascorrono la maggior parte della giornata seduti al proprio banco, ed è qui che finiscono i batteri derivanti da starnuti, colpi di tosse e mani sporche.

4. Materiali scolastici

Le aule sono piene di matite, pastelli, fogli e libri che i bambini condividono fra loro.

5. Rubinetto o fontanella d'acqua

Per dissetarsi, molti bambini si attaccano direttamente alla bocca erogatrice del rubinetto, una zona che, rispetto agli altri sanitari del bagno, viene pulita e disinfettata meno di frequente. Insegniamo loro a tenere le labbra a distanza dal rubinetto e a far scorrere l'acqua per alcuni secondi, prima di berla. Ovviamente, i bambini non possono evitare le aree ricche di batteri a scuola, ma la maggior parte dei batteri può essere spazzata via facilmente, lavandosi le mani con regolarità. Meglio ancora se con un detergente specifico, come un sapone antibatterico. Un suggerimento per gli insegnanti: l'uso di uno spray disinfettante può contribuire a mantenere l'aula pulita e lontana dai batteri, anche in situazioni d'emergenza.

Altri articoli