Addobbi Natalizi Sicurezza Igiene

ADDOBBARE IN SICUREZZA

Care mamme, avete già fatto l’albero? Il momento dell’addobbo è uno dei rituali più magici del Natale: unisce grandi e piccini in un’opera che è al contempo tradizione e inventiva creativa, trasmette felicità e ricorda alla famiglia i buoni propositi per l’anno che verrà. Rinunciare a lustrini, palline e lucine colorate è quindi praticamente impossibile, ma se è vero che potete scegliere fra mille varianti a seconda dei gusti personali e del budget, è buona norma, in ogni caso, considerare il fattore “sicurezza”. Ecco allora i consigli che abbiamo selezionato per voi, a partire dalle decorazioni in genere più amate ma anche più temute: le luminarie. Per quanto riguarda le lucine utilizzate per l’addobbo dell’albero di Natale, del presepe, o di finestre e balconi, il rischio principale è legato alla possibilità di surriscaldamento, che in casi estremi può provocare l’innesco di un incendio, favorito dall’elevata infiammabilità dell’albero. Per mantenere i dovuti livelli di sicurezza è necessario:

  • Controllare la qualità: verificare cioè che presentino sulla confezione il marchio di certificazione CE, che ne garantisce la conformità alle norme europee.
  • Attenersi alle istruzioni: questa è una norma che vale per qualsiasi prodotto, ma a maggior ragione quando si ha a che fare con l’elettricità. Se le luci sono destinate all’esterno devono avere la scritta “uso esterno” ed è sconsigliato l’uso dentro casa. Viceversa, se prevedete il solo uso interno.
  • Preferire l’uso di luci a bassa tensione: con alimentatore separato per eliminare il rischio di folgorazione e ridurre quello di incendio.
  • Spegnere le luci e staccare la spina: di notte o quando la casa è vuota.
  • Evitare le spine multiple non sicure: preferite le ciabatte a norma, oppure utilizzate una presa di corrente per ogni serie luminosa.
  • Ispezionare la spina e verificare l’integrità del filo: soprattutto quando usate le catene luminose dell’anno precedente. Se la serie è malfunzionante, è preferibile sostituirla piuttosto che tentare una riparazione.
  • Non usare ganci metallici nel fissare le catene luminose: in caso di dispersione di corrente potrebbero fare da conduttori.

Messe in sicurezza le luminarie, ricordatevi di posizionare l’albero lontano da eventuali caminetti a legna e altre fonti di calore. Inoltre, non lasciate mai incustodite candele accese in prossimità degli addobbi e tenete un piccolo estintore a portata di mano. Quelle appena elencate sono le indicazioni che dovreste sempre considerare quando scegliete ed utilizzate gli addobbi natalizi, ma con dei bimbi piccoli in casa è necessario qualche accorgimento in più per evitare che si facciano male.

  • Evitare festoni troppo lunghi per l’albero: i bimbi potrebbero inciamparvi, appendersi trascinandosi addosso l’intero albero o rischiare di soffocare attorcigliandoli per gioco attorno al collo.
  • Evitare oggetti troppo aguzzi: che potrebbero ferite mani e occhi. Scegliete stelle e puntali dalle punte arrotondate e posizionateli voi stesse sull’albero, evitando di farli maneggiare dai bambini come fossero giocattoli.
  • Preferire addobbi di stoffa: oltre a essere originali e belli quanto quelli tradizionali, hanno il vantaggio di non rompersi se fatti cadere accidentalmente, di non ferire i bimbi che li maneggiano e di poter essere igienizzati in lavatrice prima del loro utilizzo di anno in anno.
  • Evitare l’uso di polverine: potrebbero scatenare reazioni allergiche e crisi respiratorie o essere inserite dai bambini.
  • Tenere le luci e le spine lontane dalla portata dei bambini.

COME PULIRE L’ALBERO DI NATALE

In genere, quando comprate un albero, questo è destinato a occupare gli angoli delle vostre case per diversi anni. Con il tempo potrà avere bisogno di manutenzione, ma solitamente è sufficiente un’accurata pulizia a farlo tornare come nuovo! Ecco alcuni suggerimenti che vi possono aiutare:

  • Rispettate le specifiche tecniche: sembra un consiglio banale, ma spesso viene ignorato per pigrizia. Per evitare di danneggiare l’albero è bene leggere le indicazioni del fabbricante stampate sulla confezione, dove spesso sono riportati i metodi di pulizia più adatti.Se non trovate più la scatola con cui lo avete acquistato, potete trovare le istruzioni sul sito web della società produttrice.
  • Se l’albero è piccolo: controllato che non vi siano controindicazioni all’uso di particolari prodotti disinfettanti, cominciate a distendere i rami spiegazzati per poterli spolverare più agevolmente. Il compito può risultare più facile se capovolgete l’albero e lo tenete con una mano mentre l’altra passa un panno inumidito.
  • Se l'albero è alto: potete usare una scala oppure rimuovere sezione per sezione cominciando dalla cima e mettendole su un foglio di carta, per pulirle dalla polvere accumulata durante il periodo di giacenza in cantina ed evitare il rischio di attacchi allergici sotto le Feste.

Una volta spolverato per bene, il vostro abete è pronto per gli addobbi che lo renderanno magico come ogni Natale. Finite le Feste, però, è di nuovo necessaria una pulizia meticolosa per eliminare la polvere che non avete potuto rimuovere di giorno in giorno.

  • Fate attenzione alle decorazioni: assicuratevi di averle rimosse tutte prima di iniziare la pulizia dei rami, in particolare le luci.
  • Assicuratevi che la base sia sicura: per evitare traballamenti e crolli
  • Evitate di appoggiarlo sui mobili o contro le pareti: li potreste graffiare e danneggiare con i rami o i prodotti utilizzati per pulire l’albero.
  • Mettete un grande foglio alla base dell'albero: così raccoglierete i piccoli frammenti che inevitabilmente cadranno al pavimento durante la pulitura.
  • Usate l’aspirapolvere: per una pulizia sommaria e per aspirare i residui caduti sul foglio. Non usatela se è troppo potente sui rami, ma solo alla base dell’albero e restando a debita distanza dalle foglie per evitare che vengano aspirate e intasino l’aspirapolvere, danneggiandola.
  • Usate una spazzola per tappezzeria e stoffa: per addentrarvi fra i rami e fare così una pulizia più profonda e accurata. Cominciate a spazzolare dall’alto così la polvere cadrà via, via più in basso fino al pavimento. In mancanza di una spazzola adatta, potete attrarre la polvere con un semplice fazzoletto.
  • Disinfettate, profumate ed asciugate i singoli rami: salvo controindicazioni scritte sulla confezione dell’albero, potete usare acqua calda e sapone per piatti o anche shampoo in minima quantità (evitate di fare schiuma). Evitate detergenti troppo aspri, che possono scolorire l'albero o danneggiare alcune colle. Per asciugare, sono indicati stracci o vecchie magliette di cotone, mentre sono sconsigliati asciugamani con maglie grosse e rade che potrebbero impigliarsi fra i rami e ostacolare il vostro lavoro.
  • Raccogliete il foglio polveroso: sollevando gli angoli e piegandoli verso il centro. In questo modo intrappolerete la sporcizia, che così potrà essere gettata nel cestino senza svolazzare per tutta la casa.
  • Evitate di immagazzinare il vostro albero e le altre decorazioni in un deposito troppo polveroso: ancora meglio, se avvolgete il vostro albero con dei vecchi fogli di giornale o coperture di plastica per proteggerlo dalla polvere.

La procedura illustrata può essere faticosa da rispettare, ma ricordate: tenendo il vostro albero pulito, potrete estendere la sua vita e ricorrere a sostituzioni meno frequentemente. Dopotutto, è Natale solo per una volta l’anno: non credete che valga la pena un po’ di sacrificio per rendere questo giorno sempre splendente?