Nella Valigia Del Tuo Piccolo

In vacanza con il piccolo di casa? Care mamme, certo che si può! Viaggiare con il bebè a pochi mesi dalla nascita, è in realtà meno stressante e faticoso di quanto non lo sia con i bimbi più grandi. La parola magica, in questi casi, è “organizzazione”: come potreste altrimenti rispondere alle emergenze del piccolo, lontani da casa?

CORREDO DEL NEONATO

Il modo migliore per testare la vostra organizzazione in vista della partenza, è cimentarvi con la preparazione delle valigie. Cosa mettere nel bagaglio del neonato? Sono talmente tante le cose di cui potrebbe aver bisogno, che senza una lista potreste facilmente impazzire o dimenticarvi proprio le più importanti! Per fortuna, per una valigia a prova di bebè, potete contare sui nostri consigli.

  • Body, mutandine, tutine e bavaglini: sono capi chiave da infilare per primi nella valigia del neonato. Riguardo alle quantità da portare, considerate due cambi al giorno se non avete la possibilità di effettuare alcun bucato, un cambio se avete accesso a una lavatrice.
  • Indipendentemente dalla meta finale e dalla stagione: portate almeno due golfini in cotone, uno in lana e un giacchino contro il vento da usare nelle giornate fredde. Per gli spostamenti invernali non dovranno, invece, mancare una tuta imbottita per le passeggiate quotidiane e qualche maglioncino di lana da utilizzare al chiuso.
  • Le scarpe non sono necessarie se il bimbo ancora non cammina o gattona: per tenergli al caldo i piedini, utilizzate calzine in lana o cotone a seconda della stagione.
  • Una confezione di pannolini: da utilizzare durante il viaggio e nei primi giorni lontano da casa, prima di procedere a un nuovo acquisto.
  • Salviette deumidificate: perfette per i lunghi spostamenti quando è difficile avere a disposizione l’acqua.
  • Crema o olio idratante.
  • Telo per il cambio: un telo di spugna sul quale cambiare il bebè e, eventualmente, un materassino gonfiabile da usare come fasciatoio mobile.
  • Forbicine per le unghie.
  • Per la nanna: nei primi mesi di vita, è sufficiente una culla in cui il bambino possa dormire comodamente. In seguito, è preferibile un lettino da campeggio piegabile da portare sempre con voi. Ricordatevi le lenzuola e le federe del piccolo (almeno un cambio settimanale).
  • Additivo igienizzante pronto all’uso: per avere corredino e biancheria da letto perfettamente igienizzati anche in viaggio, portate con voi Napisan Extra Protection Tabs, il pratico formato in pastiglie già pronte per un lavaggio.

PER LA PAPPA

Se allattate naturalmente, ricordate di portare con voi:
  • Eventuali creme contro le ragadi.
  • Reggiseni specifici per l’allattamento.
  • Fazzoletti: per asciugare eventuali residui di latte.
  • Biberon: potrebbe essere utile per dare al bambino acqua o camomilla a seconda delle abitudini.
Se allattate artificialmente, sono invece necessari:
  • Latte in polvere in quantità sufficienti: per non correre il rischio di rimanere senza in vacanza e dover ricorrere ad un’altra marca alla quale il bambino potrebbe non essere abituato.
  • Biberon e scaldabiberon.
  • Tettarelle di ricambio: da usare durante il viaggio.
Se i vostri bambini sono già svezzati:
  • Omogeneizzati: pratici da usare durante gli spostamenti.
  • Seggiolino piegabile: da attaccare al tavolo.
  • Biberon: per il latte e l’acqua.
  • Confezione di biscottini: da sciogliere nel latte.
  • Piattino e posatine: con cui il bimbo è abituato a mangiare.

Img B_valigia _piccolo

COME PREPARARE LA VALIGIA

Fare la lista di cosa portare in vacanza è relativamente facile, ma quante volte vi siete messe le mani fra i capelli davanti alla valigia da riempire? Non disperate: con il buon senso e qualche suggerimento pratico, questa incombenza sarà più leggera. Durante un viaggio è buona norma:
  • Tenere separata la biancheria pulita da quella sporca: utilizzando per quest’ultima dei sacchetti di plastica. In particolare, per evitare che i germi e i batteri presenti tra i capi sporchi compromettano anche i vestiti puliti.
  • Separare le scarpe dai vestiti: infilatele nelle tasche esterne di borse e valigie, possibilmente in sacchetti di plastica o negli appositi sacchetti in stoffa (da lavare una volta tornati a casa).
  • Separare scarpine del neonato da mutandine e body: è meglio che separiate ciò che è esposto all’ambiente esterno dai capi a diretto contatto con la pelle di vostro figlio.
  • Suddividere la biancheria per macro-categorie(il cambio, la nanna, le passeggiate…): in questo modo, avrete sempre tutto a portata di mano al momento del bisogno.
  • Aggiungere Napisan additivo disinfettante: per distruggere i microbi sulla biancheria del neonato.

E QUANDO SI TORNA A CASA?

Come nel cestello della lavatrice, anche in valigia germi e batteri presenti nei capi sporchi trovano l’habitat ideale per moltiplicarsi. Ecco perché è importante disfare immediatamente i bagagli al rientro dalle vacanze e mettere i tessuti da lavare. Con l’utilizzo di uno specifico prodotto disinfettante da affiancare al normale detersivo, come Napisan Extra Protection Polvere*, avrete un bucato perfettamente pulito e disinfettato e la massima cura per i vostri capi.
*E’ un presidio Medico-Chirurgico. Leggere attentamente le avvertenze e le istruzioni d'uso.
Autorizzazione dell' xx/xx/xxxx